Il congelamento/vetrificazione di embrioni permette di conservare gli embrioni che non sono stati trasferiti all’utero materno in un ciclo di FIVET o di ovodonazione.

Questo procedimento permette a tutte coloro si siano sottoposte a un ciclo di ovodonazione, di conservare embrioni di buona qualità senza dovere ripetere l’induzione all’ovulazione. Implica inoltre un aumento delle possibilità di gravidanza a un minor costo economico, dato che un ciclo di scongelamento è sempre meno costoso rispetto un ciclo con embrioni in fresco.

Congeliamo solamente embrioni che rispondono a certi criteri di morfologia e qualità, quindi con un alto potenziale d’impianto.

La percentuale di sopravvivenza degli embrioni post-scongelamento è superiore all’80%.