Da oltre 10 anni, per la fecondazione in vitro viene utilizzata regolarmente la tecnica nota anche come ICSI (Intra Cytoplasmic Sperm Injection). Questo trattamento prevede l’inseminazione di un ovulo tramite la microiniezione di uno spermatozoo al suo interno. 

 

L’ICSI ha rappresentato una svolta nel trattamento dei problemi della fertilità di origine maschile perché è sufficiente un solo spermatozoo per ovulo. Tantissime coppie che presentavano difficoltà cliniche da parte maschile, sono riuscite a coronare il sogno di avere un bambino. Anche nei casi più estremi, dove non sono presenti spermatozoi nell’eiaculato, grazie alla ICSI è possibile estrarli dai testicoli o dall'epididimo attraverso biopsia e procedere con l'inseminazione dell'ovulo.