Le indagini preliminari che raccomandiamo prima di iniziare un trattamento di PMA presso la nostra clinica.

Per poter affrontare in modo sereno qualunque trattamento di procreazione medicalmente assista sono necessari una serie di esami preliminari recenti (realizzati non piú di 12-18 mesi prima del colloquio).

Qui ti indichiamo i piú comuni, ma ogni donna ha bisogno di essere valutata individualmente e dopo il primo colloquio il medico potrebbe richiedere ulteriori accertamenti.

Esami comuni a tutte le PMA:

  • Emogramma completo con esame della coagulazione
  • Gruppo sanguineo e Rh
  • Pap Test
  • Tampone vaginale
  • TSH
  • VDRL, epatite B (HbsAg, HBcAb (IgM e IgG)),epatite C, HIV
  • Toxo test, Rubeo test
  • Ecografia transvaginale basale
  • Mammografia ed ecografia bilaterale delle mammelle (se hai piú di  40 anni)
  • ECG ( se hai piú di 45 anni)

Esami specifici per l'inseminazione artificiale.

  • Una valutazione della riserva ovarica: prelievo di FSH, LH, 17B - Estradiolo, (nel 3º-5º giorno del ciclo), AMH e conteggio dei follicoli antrali per via ecografica (FAC).
  • Uno studio della pervietà tubarica con isterosalpingografia o isterosonografia.

Esami specifici da effettuare prima della fecondazione i vitro FIVET.

Nel caso di una FIV-ET si richiede uno studio della riserva ovarica.

Esami richiesti quando si utilizza il seme del proprio partner.

  • VDRL, epatite B (HbsAg, HBcAb (IgM e IgG)),epatite C, HIV
  • Spermiogramma (effettuato nell’ultimo anno)
  • Cariotipo
  • Studio fibrosi cistica